Coco e Breezy si aprono sulla loro ricca eredità afro-latina

Cultura

I gemelli Afro-Boricua condividono verità culturali e danno alla gente un motivo per ballare.



Di Marjua Estevez

cosa viene catforato da un uomo
18 luglio 2019
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Craig Barritt / Getty Images
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

In un clima politico pieno di retorica anti-nera e anti-immigrazione, finalizzata non solo a sminuire le persone di colore, ma anche a mettere a repentaglio le loro vite e storie strumentali, il settimo festival annuale afro-latino di New York rappresentava un brillante esempio di 'Reclaiming' Cultura + spazi.



Presentato come un evento di due giorni in onore dei contributi indispensabili di persone di origine africana dall'America Latina e dai Caraibi, l'evento di quest'anno ha attinto al potere della narrazione e della memoria storica, celebrando contemporaneamente la salsa e le intrinseche radici africane del genere.



Con una formazione stellare e onorificenze che includevano il poeta Boricua e l'ex giovane Lord Felipe Luciano, il cantante di salsa domenicana Jose Alberto 'El Canario', l'artista portoricano e haitiano DJ Nina Vicious e la leggenda hip-hop nuyoricana Bobbito Garcia - tra molti altri, no l'atto è emerso altrettanto ambizioso nel reclamare la loro legittima narrativa quanto i fraterni mix master gemelli dei DJ Coco & Breezy.

Redens Desrosiers

'Crescendo, molte persone hanno sempre pensato che fossimo solo afro-americani', ha detto Corianna 'Coco' Dotson a Teen Vogue. 'Non hanno mai capito o voluto capire che eravamo anche latine. Ma siamo tanto portoricani quanto neri. Certo, è tutta una cosa, ma siamo cresciuti in un posto dove non ci siamo sempre sentiti accettati '.



'Nel Minnesota, non c'erano altrettante latine caraibiche, quindi non hanno mai visto i marroni come noi', ha aggiunto Brianna 'Breezy' Dotson. 'Sono così felice di iniziare ad essere accettato nella nostra comunità, in un momento in cui il mondo sta imparando sempre di più sui latini neri'.

Cresciuto tra il Minnesota e l'Indiana, e poi Memphis e New York (dove le sorelle si sono basate ora per la parte migliore della loro giovane età adulta), Coco & Breezy - anche autorevoli mafi di stile nel mondo della moda - hanno ballato le persone attraverso un set speciale che presentava la propria madre e esperta di conga, Diana Aponte.

'La mamma sta suonando le congas nel nostro set stasera', ha spiegato Coco. 'È davvero stupido perché stiamo mescolando ciò che facciamo di solito. Stiamo aggiungendo un po 'di musica spagnola (lingua), facendo salsa e merengue e qualche club del Jersey. Stiamo anche facendo danza afro-house, roba molto caraibica '.



Breezy parla della loro madre e di ciò che la rende unica: 'Crescendo, essendo portoricana, ha sempre suonato le congas o sbattendo su alcuni tavoli. Penso che nella comunità non ci siano molte donne che suonano le congas, ed è stata una cosa enorme crescere vederla suonare loro '.

reggiseno gemma victoria secret
Annuncio pubblicitario
Mario Ruben

I gemelli, che sono cresciuti sull'hip-hop con la salsa nei loro cuori, hanno realizzato interpretazioni ispirate alle icone della musica latina come Marc Anthony e Juan Luis Guerra. Miscelando elementi dell'hip-hop e dell'elettronica contemporanei, Coco & Breezy attribuiscono il loro diverso talento, in parte, al padre e all'educazione culturalmente dicotomica.

'Penso che qualcosa di veramente speciale per noi sia che siamo cresciuti con nostro padre che veniva dal Sud. Viene dall'Arkansas ed è cresciuto durante la segregazione ', ha condiviso Coco. 'Siamo cresciuti con un padre estremamente meridionale e poi una mamma portoricana estremamente tradizionale, quindi la cultura per noi è super forte. Un giorno avremmo mangiato piselli, pesce gatto e granaglie con gli occhi neri per colazione, e il giorno dopo avremmo arroz con pollo per cena '.

Parte dell'indigeneità della salsa è l'arte del movimento, che entrambi i gemelli prendono sul serio. 'Scegliamo la musica che suoniamo ondeggiando i nostri corpi; lo abbiamo imparato in giovane età ', racconta Breezy. 'Ballare era sempre a tutte le feste di famiglia. La mamma ci svegliava la mattina prima della scuola e cominciavamo a ballare insieme. Era un rituale '.

Alla fine, il martello afro-caraibico di Coco & Breezy si appoggia su una regola: 'Se non stiamo ballando, neanche la folla, quindi dobbiamo farti ballare'.

In questo spirito, scuotiamo i fianchi per la playlist estiva di Coco & Breezy, con artisti provenienti da tutta la diaspora.